Fragments, un film di Sing J.Lee e anche nostro

Fragments, a fashion film by Sing J. Lee

Certi progetti hanno un lungo corso. Nascono con una chiacchiera in un giorno precario, grazie all’entusiasmo contagioso di chi ha delle belle idee e voglia di crederci. Così nasce Fragments, un poetico corto diretto da Sing J.Lee e concepito anche da noi, insieme all’art director e producer Alessandra Sutto. Un corto che dopo un lungo corso ha trovato uno spazio, e che condividiamo felicemente anche qua.

Fragments, a fashion film by Sing J. Lee

Rinominiamo Alessandra Sutto perché è stata lei la scintilla contagiosa, alla quale, in quanto “Shedonist”, non ho saputo resistere. Insieme a lei abbiamo portato in vita la storia di Fragments, una storia che racconta del viaggio di una donna, attraverso diverse tappe rituali dell’esistenza (oblio, nascita, vita, morte). Il video ritrae le emozioni di questi passaggi, attraverso luci, movimenti, colori e trame tessili dalle differenti intensità.

Fragments, a fashion film by Sing J. Lee

Regista e co-art director del video è Sing J. Lee, un talento semplicemente naturale. Britannico, classe 1988, ha all’attivo già diversi video musicali (suo il video di Boom Clap di Charli XCX, Under the Tide e The Mother We Share e Lies dei CHVRCHES). A questo suo primo esperimento di realizzazione di un fashion movie ha regalato un tocco speciale, impegnato e delicato al contempo.

Fragments, a fashion film by Sing J. Lee

In aiuto alla realizzazione di questo progetto anche le circostanze e gli spazi. Fragments è stato girato nello spazio – out of time – di Antonio Marras, Nonostantemarras. Una scelta non casuale, perché al centro della storia, nella trama sensibile c’è il mondo dello stilista. Tutti i look selezionati – credeteci, con gli occhi pieni di emozione – vengono dal prezioso archivio di Marras, compresi rari pezzi concepiti per il teatro.

Fragments, a fashion film by Sing J. Lee

Questa esperienza, firmata anche SHDNSM (co-art direction & styling), è racchiusa in due minuti di video racconto che potete sbirciare qua sotto e scoprire di più su Vogue.it. Enjoy the journey.

Tags: , , , ,

Lascia un commento